Cronaca Italia

Segrate, si tuffa in lago artificiale Cava Trombetta e non riemerge

Segrate, si tuffa in lago artificiale Cava Trombetta e non riemerge

Segrate, si tuffa in lago artificiale Cava Trombetta e non riemerge

MILANO – Un uomo si è tuffato ieri notte, 26 agosto, probabilmente per fare un bagno, in un lago artificiale nel Milanese e non è più riemerso. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri e le ricerche da parte dei sommozzatori sono ancora in corso.

L’uomo, un trentenne, poco prima della mezzanotte pare avesse deciso, assieme ad alcuni amici, di fare un bagno nella Cava Trombetta a Segrate, ma non è più riemerso. L’uomo annegato nel bacino idrico dell’ex Cava Trombetta (dove è vietata la balneazione) nel Milanese è un ucraino di 28 anni, residente a Milano, che ieri sera tra le 23.30 e le 24 si è tuffato assieme ad un coetaneo, mentre un altro connazionale di 29 anni li guardava dalla riva.

I tre avevano bevuto alcolici durante la serata e uno solo dei due che stavano facendo il bagno è riuscito poi a tornare a riva. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Segrate e dalla Compagnia di San Donato milanese. Verso le 3 e mezza della scorsa notte le ricerche dell’uomo sono state sospese e poi sono riprese in mattinata.

To Top