Blitz quotidiano
powered by aruba

Senigallia, trovato morto in casa: vicini danno allarme per il cattivo odore

SENIGALLIA – Un cattivo odore proveniva da un appartamento e da un po’ di tempo il proprietario non si vedeva e non rispondeva al telefono. I vicini di casa hanno così deciso di dare l’allarme e al loro arrivo i vigili del fuoco hanno trovato un uomo di 43 anni in avanzato stato di decomposizione.

Il corpo senza vita dell’uomo, originario della Campania ma residente a Senigallia, è stato trovato la mattina del 16 settembre nella sua abitazione lungo la Corinaldese, tra Cannella e Molino Marazzana. Il sito di Senigallia Notizie scrive che l’uomo aveva avuto problemi di salute ed era stato dimesso da poco:

L’uomo, di 43 anni, è deceduto per cause naturali, probabilmente un malore, nella sua casa situata lungo la Corinaldese, tra Cannella e Molino Marazzana. Di origini salernitane, il 43enne viveva solo: recentemente aveva avuto problemi di salute ed era stato ricoverato in ospedale.

E’ stata una vicina a fare una segnalazione e ad avvisare i Vigili del Fuoco del distaccamento di Senigallia, intervenuti sul posto assieme ai Carabinieri della Compagnia locale, guidati dal Maggiore Cleto Bucci: una volta entrati in casa la tragica scoperta del cadavere del quarantatreenne, la cui morte risalirebbe ad alcuni giorni prima”.


PER SAPERNE DI PIU'