Blitz quotidiano
powered by aruba

Cliente, prostituta e fellatio al cane: sesso con animali, nuova “moda” al nord

CaneROMA – Ha chiesto ad una prostituta di portare un cane in albergo. Poi le ha chiesto di praticare una fellatio all’animale, per poterli guardare. Il caso denunciato dall’Aidaa, Associazione italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente, è accaduto nel Canton Ticino, a Bellinzona. Il sesso con gli animali, afferma l’Aidaa, sta diventano una pratica molto diffusa nel Nord Italia tra le città di Milano, Como, Sondrio, Novara, Varese e nel Canton Ticino, nello specifico il Luganese.

Le affermazioni dell’Aidaa arrivano dalla testimonianza di una “pentita” della zona, che ha spiegato come circa 40 proprietari di cani si dedichino al sesso o ad orge con gli animali, soprattutto con cani e cavalli.  Lorenzo Croce, presidente dall’Aidaa, ha dichiarato: “Ci sono alcuni capi gruppo che mettono a disposizione le loro case di campagna situate nelle provincie del nord della Lombardia in particolare tra Como, Lecco e Sondrio e nella zona di Lugano nel Canton Ticino per organizzare incontri di sesso con animali ed orge. Questo gruppo che appare abbastanza chiuso è però sempre alla ricerca di proprietari di cani da inserire o per affittare i medesimi aniIl cliente,mali e i cavalli per le loro porcherie”.


*campi obbligatori

6 commenti a “Cliente, prostituta e fellatio al cane: sesso con animali, nuova “moda” al nord”