Cronaca Italia

Sette sataniche e messe nere a Sarno: mistero nel monastero abbandonato

Sette sataniche e messe nere a Sarno: mistero nel monastero abbandonato

Bafometto, di Eliphas Lévi. Simbolo esoterico e magico collegato al Satanismo (Foto: Wikipedia)

SARNO – Sette sataniche e messe nere a Sarno, in provincia di Salerno. Nei sotterranei di un monastero vicino alla chiesetta della Madonna del Carmine, sulla collina del Saretto, sono stati ritrovati oggetti tipici utilizzati durante i riti demoniaci. Non solo vestiti sparsi e stracciati, ma anche sassi sopra i quali di legge la scritta “satana”, poi lanterne, candele e vari pezzi di legno incastrati perpendicolarmente, probabilmente per ricreare delle croci. (GUARDA LE FOTO).

Come si legge sul sito de La città di Salerno, a trovare i resti delle presunte messe nere sono stati alcuni escursionisti nocerini che stavano visitando il sito. Alcuni abitanti di Sarno hanno inoltre segnalato la presenza (anomala) di persone che durante la notte vagano vicino al monastero, muniti di fiaccole.

Salerno Today ha raccolto la testimonianza di un lettore, che ha visitato più volte il monastero. Queste le sue parole:

“Mi sono recato presso questo monastero e mi sono imbattuto in diversi altarini, drappi e candele. All’interno del monastero si trovano anche scritte inneggianti a Satana”.

Nei mesi passati una guardia ambientale ha ispezionato lo stabile, senza tuttavia riscontrare anomalie. Questo porta a ipotizzare che chi ha allestito lo scenario satanico lo abbia fatto ultimamente. Proprio tale ipotesi angoscia chi vive nei pressi dell’edificio religioso. Gli abitanti della zona chiedono alle autorità maggiori controlli, per evitare di dover vivere nella paura di imbattersi in possibili satanisti. Tutti vogliono che il mistero venga risolto e il monastero torni a essere ciò che era prima della sua profanazione.

 

To Top