Cronaca Italia

Siena, proposta M5s: “Chiudere Piazza del Campo per il Palio e per le prove”

Siena, proposta M5s: "Chiudere Piazza del Campo per il Palio e per le prove"

Siena, proposta M5s: “Chiudere Piazza del Campo per il Palio e per le prove”

SIENA – Chiudere Piazza del Campo per il Palio e per le prove a Siena. Questa la proposta del Movimento 5 stelle al consiglio comunale di Siena come misura anti-terrorismo. Una proposta che nasce dai recenti attacchi terroristici a Londra e da quanto accaduto in piazza San Carlo a Torino durante la finale di Champion’s League. Il sindaco della città, Bruno Valentini, chiede di non gettare benzina sul fuoco: “Il Comune sta valutando tutte le misure di sicurezza necessarie in questo caso”.

Il sito di Radio Tv Siena scrive che la proposta choc di M5s arrivano in occasione del Palio di Siena e delle misure di sicurezza da prendere:

“Formare una speciale commissione che esamini il problema per rappresentare alle istituzioni a ciò preposte le necessità che gli ingressi in Piazza del Campo in occasione della nostra Festa, siano sottoposti a puntuali e completi controlli individuali, come si fa negli aeroporti e ciò senza escludere che, vista la posta in gioco e le difficoltà per realizzare un controllo sistematico, si possa arrivare fino al divieto di ingresso e sosta nella Piazza durante la corsa del Palio e delle prove che la precedono, fino a quando questa forma di terrorismo non sarà debellata”.

La replica del sindaco Valentini non si è fatta attendere ed è arrivata in un post su Facebook:

“No, proprio non ci siamo. Gli enti e le persone competenti stanno affrontando tempestivamente e seriamente il tema della sicurezza, senza sottovalutare alcun aspetto ma nemmeno gettando benzina sul fuoco. Ancora una volta Siena saprà organizzare la propria Festa garantendo la massima sicurezza sia per le persone che per i cavalli, senza sacrificare la bellezza e l’autenticità delle nostre tradizioni. Del resto, nella sua storia secolare il Palio ha sempre saputo aggiornarsi nelle modalità operative mantenendo al contempo vive l’essenza e la ritualità. Ho sempre detto che la politica dovrebbe interferire il meno possibile, ma il vacuo esibizionismo è sempre dietro l’angolo. Ad ogni modo, ci vediamo in Piazza”.

To Top