Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Sigarette elettroniche con marijuana in scuola

TORINO –  Sigarette elettroniche all’hashish o alla marijuana, costruite smontando vaporizzatori portatili e fumate in una scuola di Torino. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri che, in collaborazione la procura dei minori del capoluogo piemontese, hanno notificato sette misure cautelari ad altrettanti minorenni.

Altre dieci persone, tra cui altri giovani, sono invece indagate a piede libero. L’inchiesta è scattata dopo la segnalazione del dirigente scolastico e ha permesso di ricostruire una rete di spaccio che, partendo dall’istituto, si estendeva al capoluogo e ad alcuni comuni limitrofi.

Riporta TgCom:

Le sigarette “dopate” venivano realizzate smontando vaporizzatori portatili e inserendo le sostanze stupefacenti. Nell’ambito dell’inchiesta, un giovane è finito agli arresti domiciliari. Sono poi stati disposti due obblighi di firma, due obblighi di dimora, due collocamenti in comunità. L’utilizzo da parte dei carabinieri di unità cinofile ha permesso anche di sequestrare dosi, semi e piante di sostanze stupefacenti, oltre a tutto il necessario per confezionare la droga.

Video Meridiana Notizie:

 

 


PER SAPERNE DI PIU'