Cronaca Italia

Silvia D’Ercole e Giuseppe Pirocchi cadono nel fiume Orta e muoiono, forse per un selfie

Silvia D'Ercole e Giuseppe Pirocchi si fanno un selfie, cadono nel fiume Orta e muoiono

Silvia D’Ercole e Giuseppe Pirocchi si fanno un selfie, cadono nel fiume Orta e muoiono

PESCARA – Silvia D’Ercole, 32enne infermiera di Scerni (Chieti), e suo marito, il 34enne Giuseppe Pirocchi, sono morti dopo essere caduti nel fiume Orta (Pescara). I due coniugi si erano allontanati dal gruppo con cui stavano facendo un’escursione, probabilmente per osservare più da vicino le rapide di Santa Lucia. Secondo le prime ricostruzioni i due sarebbero precipitati nel tentativo di farsi un selfie.

La tragedia è avvenuta il primo maggio: Silvia e Giuseppe si erano dati appuntamento con un gruppo di escursionisti a Caramanico Terme, poi erano giunti fino alla vicina Valle dei Luchi, dove è possibile ammirare il tratto più selvaggio del letto del fiume Orta. Qui si sono allontanati dal resto del gruppo. L’incidente, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe avvenuto a causa di un selfie che la coppia voleva scattare nei pressi delle rapide di Santa Lucia: prima Silvia sarebbe caduta in acqua, poi Giuseppe avrebbe fatto altrettanto scivolando nel tentativo di salvarla.

I due corpi sono stati ritrovati a circa 500 metri di distanza dal punto della caduta. Nel loro paese, Scerni, la popolazione è sotto choc: Silvia e Giuseppe lasciano anche due bambini di, rispettivamente, 8 e 6 anni. Anche il Comune ha espresso tutto il dolore e la vicinanza alle famiglie.

San raffaele
To Top