Blitz quotidiano
powered by aruba

Simona Tagli, gattini precipitano dal balcone e muoiono: “Qualcuno li ha uccisi”

MILANO  – Un tonfo nella notte e il ritrovamento al mattino di alcun gattini morti in strada. L’ex showgirl Simona Tagli non ha potuto fare nulla per salvare i suoi gattini, ma ora si è rivolta alla polizia affinché indaghi sul caso. L’ex showgirl infatti sostiene che i gattini non siano caduti per sbaglio dal balcone del suo appartamento al quinto piano a Milano, ma che qualcuno li abbia volontariamente uccisi. Per la Tagli il responsabile sarebbe il custode del condominio, ma contro di lui non ci sono prove.

La vicenda inizia quando Simona Tagli ritrova i suoi gattini senza vita all’ingresso del condominio dove abita e non ci pensa due volte: va alla polizia e denuncia l’accaduto, chiedendo che sia fatta chiarezza sul decesso degli animali. La prima ipotesi è che i gattini siano accidentalmente caduti dal balcone al quinto piano del palazzo di Milano in cui l’ex showgirl vive, ma lei ritiene che non sia possibile e che qualcuno li abbia volontariamente gettati di sotto.

Nel mirino della Tagli c’è il custode del condominio, ma al momento non ci sono prove della sua responsabilità. Intanto alla Procura di Milano è spuntato un testimone, un vicino di casa di Simona Tagli, che ha dichiarato di aver udito un tonfo proprio nella notte in cui i gattini sono morti. Le indagini sono state avviate, ma potrebbero essere archiviate a breve, scrive Il Mattino.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'