Cronaca Italia

Simone Piras giustiziato in agguato in Ogliastra

Simone Piras giustiziato in agguato in Ogliastra

Simone Piras giustiziato in agguato in Ogliastra

NUORO – Giustiziato con un fucile a pallettoni. Il corpo di Simone Piras, allevatore pregiudicato di 33 anni e originario di Gairo, in Ogliastra, è stato trovato alle 18,30 di lunedì 21 dicembre. Piras è stato giustiziato mentre cercava di raggiungere il suo ovile e per gli agenti il suo omicidio è stato un vero e proprio agguato scattato all’imbrunire, quando l’uomo si era messo in viaggio.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, uno o più killer avrebbero fatto scendere Piras dall’auto e lo avrebbero freddato con diversi colpi di fucile al volto. Sul posto oltre ai carabinieri della Compagni di Jersu è giunto il comandante del Reparto operativo del comando provinciale di Nuoro, Marco Ketten.

I militari indagano su più fronti: si scava nel passato di Piras, che aveva precedenti penali per piccoli reati. Una delle piste seguite potrebbe essere quella che porta all’ultimo omicidio a Gairo, quello dell’allevatore Massimiliano Langiu, ucciso a 27 anni nel luglio scorso sempre nelle campagne del paese.

Ma prima ancora, sempre a Gairo c’è stato un altro omicidio avvenuto nel novembre del 2014: Aldo Caboi, operaio forestale di 63 anni caduto sotto i colpi di fucile in un agguato nelle campagne di Gairo Taquisara. L’uomo è spirato in ospedale dopo alcuni giorni di agonia. Con Caboi era rimasto ferito anche un suo amico, Fabrizio Ligas di 33 anni. Gli inquirenti cercano di capire se i tre omicidi avvenuti in poco più di un anno siano legati tra loro. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Lanusei.

To Top