Blitz quotidiano
powered by aruba

I sondaggi segreti di Berlusconi dicono che la sinistra vince

ROMA  - Gli amati e onnipresenti sondaggi del Cavaliere questa volta lo tradiscono: per la prima volta pare che numeri a lui sfavorevoli (così scrive il sito Affaritaliani.it) lo abbiano convinto a non premere troppo su un eventuale voto anticipato. Non conviene, perchè secondo i numeri, i “suoi” numeri, perderebbe le elezioni.

Ecco cosa direbbe questo sondaggio made in Usa: il Pdl resterebbe fermo al 28%, la Lega all’11%. Totale 39%, con qualche speranza di arrivare al 40, 41% sommando altri piccoli partiti. A sinistra la situazione dice: Pd 26%, Idv 6% e Vedola 9%. Totale: 41%, con altri “minori” si arriverebbe al 43%. Sorpasso consumato, insomma.

Al Terzo Polo andrebbe il 13% delle preferenze, contando Fli al 5%, Udc al 7% e Api all’1%. Affaritaliani scrive: “Anche al Senato la coalizione Pd-Idv-Sel vincerebbe con circa 160 seggi. Il Centrodestra, infatti, perderebbe praticamente in tutto il Sud, tranne che in Campania, compreso il Lazio e la Sardegna. Conquisterebbe il premio di maggioranza soltanto nelle tre grandi Regioni del Nord (Piemonte, Lombardia, Veneto) grazie alla forza del Carroccio”. I dati sono riservatissimi e preoccupano Berlusconi: ecco perché, dopo averne fatto parola a Bossi, nessuno a destra preferisce guardare alle urne, almeno nel breve periodo.


PER SAPERNE DI PIU'

*campi obbligatori

Un commento a “I sondaggi segreti di Berlusconi dicono che la sinistra vince”