Blitz quotidiano
powered by aruba

Sorpresa a rubare in negozio: ladra investe titolari in auto

MANTOVA – L’hanno sorpresa a rubare nel negozio insieme al resto della sua banda. Poi, nella rocambolesca fuga, la ladra ha deliberatamente investito con l’auto i titolari dell’esercizio commerciale che volevano fermarla. E’ quanto avvenuto lunedì pomeriggio dentro e fuori un negozio di abbigliamento di Roverbella, in provincia di Mantova.

I due negozianti, padre e figlia, più un ciclista accorso in loro aiuto, sono ora ricoverati all’ospedale Carlo Poma di Mantova: non sono in pericolo di vita, ma hanno riportato diverse fratture.

La banda era composta da un uomo e due donne, con due bambini: sono entrati nel negozio e hanno fatto man bassa di vestiti. Mentre uscivano, però, è scattato l’allarme anti-taccheggio e i titolari hanno cercato di fermarli. La banda, composta probabilmente da stranieri, si è divisa: le due donne, insieme ai bambini, sono saltate sull’auto lasciata parcheggiata di fronte al negozio, mentre l’uomo è fuggito a piedi.

I titolari, padre e figlia, rispettivamente di 66 e 31 anni, si sono messi all’inseguimento del ladro, aiutati anche da un passante che ha assistito alla scena. L’uomo è stato raggiunto in un vicino giardino pubblico ma, proprio mentre cercavano di immobilizzarlo, è sopraggiunta a tutta velocità l’auto con a bordo le complici, una Bmw, che ha investito i tre. Il ladro è riuscito a salire sulla macchina e a svanire nel nulla. La Bmw è stata poi abbandonata pochi km più in là.