Blitz quotidiano
powered by aruba

Sorpreso a fare pipì contro il muro dei carabinieri, si dice malato. Denunciato

GENOVA – Sorpreso dai carabinieri a fare pipì in strada, contro un muro, per non pagare la multa presenta un certificato falso: denunciato lui e il dottore che gliel’ha fatto. E’ accaduto a Genova. 

Tutto ha avuto inizio dopo che il giovane, di 20 anni, era stato sorpreso ad orinare contro la caserma di Forte San Giuliano, sede dell’omonima stazione dei carabinieri e del comando provinciale dell’Arma di Corso Italia, sul lungomare della città ligure.

Il giovane, riferisce il quotidiano il Secolo XIX, era stato quindi sanzionato per atti osceni in luogo pubblico. Ma il ventenne alcuni giorni dopo aveva presentato ricorso contro la multa, presentando un certificato medico in cui si parlava di una patologia che avrebbe costretto il giovane a dover fare pipì più volte al giorno. I carabinieri, però, hanno capito che quel certificato difficilmente era autentico, e così hanno iniziato degli accertamenti, scoprendo che il medico non aveva mai visitato il giovane. 

Alla fine, spiega il quotidiano ligure, sia il giovane sia il medico sono stati denunciati dai carabinieri:

Il medico è stato denunciato per «falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in certificati o in autorizzazioni amministrative» mentre il ventenne è stato indagato per «falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico».


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'