Blitz quotidiano
powered by aruba

Sparizioni misteriose in Veneto: 22 casi irrisolti a Belluno

BELLUNO – Sparizioni misteriose in Veneto. Secondo quanto riportato dal Corriere delle Alpi, a Belluno, in Veneto, sono ben 22 le persone scomparse che non sono mai state ritrovate, né vive né morte. La casistica si divide perfettamente a metà: gli uomini scomparsi sono 11, così come le donne. Difficile stabilire se siano stati uccisi da qualcuno, morti suicidi oppure vittime della montagna e della sua asperità. D’altra parte la zona delle Dolomiti  mette spesso a dura prova l’efficienza dei soccorsi per via della sua stessa natura. C’è poi la categoria dei malati di Alzheimer, che si allontanano da casa senza senza più farvi ritorno. Tra i casi più remoti quello di un uomo nato nel 1919 e scomparso nel 1951:

“Da allora non si hanno sue notizie ma il suo nome continua a fare parte dell’elenco delle persone scomparse insieme a quello di un altro uomo, classe 1932, che manca all’appello dal 1961″, si legge sul Corriere delle Alpi.

Mentre il caso più recente è quello di Luciano Bizzotto, originario di Vicenza, di cui non si hanno notizie dallo scorso agosto:

“Dopo la sua scomparsa, in Val di Gares, si è messa in moto a più riprese la macchina dei soccorsi che l’ha cercato anche a distanza di mesi. Ricerche che hanno dato purtroppo esito negativo”.

Per quel che riguarda le donne, una delle sparizioni più misteriose è quella di una signora di origini filippine, nata nel 1967:

“Nell’estate di due anni fa si trovava a Cortina a seguito di una comitiva di spagnoli in vacanza. A dare l’allarme è stato il suo datore di lavoro: la sua dipendente era svanita nel nulla.

Le Dolomiti sono state teatro di un’altra scomparsa misteriosa:

“Quella di un giovane pakistano, all’epoca dei fatti 17enne, del quale non si hanno tracce dal 2010: si trovava nel Bellunese in occasione di una scuola estiva di calcio ma da più di 5 anni si sono perse le sue tracce”.

Dal punto di vista legale, in caso di sparizioni misteriose, quando i familiari dell’individuo scomparso perdono la speranza di ritrovarlo, la legge consente di poter dichiarare la sua assenza o morte (presunta). Per quanto riguarda la prima ipotesi, devono trascorrere due anni dal giorno in cui si hanno avute le ultime notizie sulla persona. Nell’ipotesi di morte presunta devono invece passare dieci anni.


TAG: ,