Blitz quotidiano
powered by aruba

Stalker a 15 anni: minacce e abusi alla ex fidanzatina. Arrestato

PESCARA – E’ finito in carcere a soli 15 anni perché accusato di stalking e violenza sesSuale nei confronti della ex fidanzatina, sua coetanea. E’ accaduto a Pescara dove i carabinieri hanno tratto in arresto un ragazzino di 15 anni, su ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale per i Minori dell’Aquila. Le indagini sono partite a seguito della denuncia presentata dai familiari della vittima, che ha avuto il coraggio di raccontare quanto accaduto.

La fine della storia con la coetanea aveva portato il 15enne a mettere in atto per diversi mesi, reiterate minacce e molestie telefoniche sia nei confronti della giovane che della madre. In alcuni casi il ragazzo si è anche recato a scuola della ex fidanzatina, minacciandola ed importunandola davanti al personale scolastico. Ad agosto l’aveva costretta a seguirlo per una nottata intera suscitando le preoccupazioni dei genitori e degli amici.

La vittima ha cercato di convincere il 15enne a lasciarla in pace, ma in una occasione sarebbe stata addirittura costretta ad un rapporto sesSuale non consenziente. Dopo mesi di soprusi fisici e psicologici la giovane e la madre hanno trovato il coraggio di sporgere denuncia. I carabinieri hanno ricostruito gli episodi narrati ed interessato la Procura per i Minorenni dell’Aquila, che con un tempestivo provvedimento ha posto fine all’incubo vissuto dalla ragazza e dai suoi familiari.

Il giovane stalker è stato arrestato sabato mattina e tradotto in carcere presso il Riformatorio di Casa del Marmo (Roma).