Blitz quotidiano
powered by aruba

Stefano Barosco, escursionista scomparso da 8 giorni in montagna

BELLUNO – Un escursionista di 36 anni e originario di Treviso, Stefano Barosco, è scomparso da ormai 8 giorni in montagna. La sua auto è stata trovata parcheggiata in località Pra di Mezzo, nella provincia di Belluno, ma dell’uomo partito per una escursione in solitaria non si hanno più notizie.

Il Gazzettino nell’edizione di Belluno scrive che Batosco manca dalla sua abitazione ormai dallo scorso 3 settembre, quando è partito senza lasciare detta la sua meta:

“L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha effettuato una ricognizione e trasportato le squadre del Soccorso alpino in quota, per iniziare la perlustrazione dei principali sentieri che scendono verso valle e verificare l’eventuale presenza della firma dell’uomo, appassionato frequentatore della montagna, sui libri di vetta e nei bivacchi.

Da Pra di Mezzo parte il sentiero che conduce al Bivacco Bedin, sulla Seconda Pala di San Lucano, ma la rosa dei percorsi possibili è assai ampia e interessa oltre alle Pale, anche Cima Pape e la Valle di Gares, da dove potrebbe essere sceso, o sopra Taibon Agordino. Sul posto le squadre del Soccorso alpino di Agordo, Val Biois e Alleghe con diverse unità cinofile e il Centro mobile di coordinamento e i vigili del fuoco permanenti e volontari di Agordo. Dal Friuli e appena arrivata un’unità cinofila molecolare del Cnsas che tenterà di seguire le tracce lasciate dall’uomo a partire dalla sua macchina”.


PER SAPERNE DI PIU'