Cronaca Italia

Stefano Cucchi, nuovo testimone: “In cella non si reggeva in piedi”

Stefano Cucchi, nuovo teste: "Non si reggeva in piedi"

Stefano Cucchi, nuovo teste: “Non si reggeva in piedi”

ROMA – Stefano Cucchi, nuovo teste: “In cella non si reggeva in piedi”. “C’è un nuovo testimone che si è fatto avanti alcuni giorni fa la cui deposizione è importante perché ci descrive uno Stefano particolarmente in difficoltà fisiche, aggrappato alle sbarre che non riesce a reggersi in piedi, altro che lesioni dolose lievi”. Lo ha detto Fabio Anselmo, avvocato della famiglia Cucchi, nel corso di una conferenza stampa.

“Il nuovo teste – spiega Anselmo – descrive il clima in cui era costretto a vivere chi era depositario di una verità diversa da quella cosiddetta ufficiale. Non ha parlato perché era in carcere, a Regina Coeli”. “Nella deposizione parla di uno Stefano che non si reggeva in piedi con buona pace di coloro, periti compresi, che parlavano di lesioni dolose lievi”, ha aggiunto Fabio Anselmo nella conferenza stampa di presentazione del nuovo processo per la morte di Stefano Cucchi, al via il 13 ottobre, che vede imputati cinque carabinieri.

To Top