Cronaca Italia

Stefano Marinelli, 300 persone al funerale del boss

 Stefano Marinelli, 300 persone al funerale del boss

Stefano Marinelli, 300 persone al funerale del boss

ROMA – Oltre trecento persone oggi, mercoledì 4 gennaio, hanno partecipato al funerale di Stefano Marinelli, 52 anni, uno dei protagonisti della rete criminale del litorale romano. Un vero e proprio boss della scacchiera malavitosa di Acilia, come scrive Repubblica.

Marinelli stava scontando nel carcere di Rebibbia una condanna di nove anni per detenzione e spaccio di stupefacenti. Marinelli proprio per le sue condizioni di salute era agli arresti domiciliari dal 1 gennaio.

“Era un pilastro della comunità” ripete il nipote dal pulpito della Chiesa. E ancora: “Ti aspettavamo fuori mentre tu saldavi il tuo conto, ma invece il mostro è arrivato prima”. “Aveva sbagliato ma era un uomo generoso, sempre con il sorriso”, raccontano le vicine di casa di Marinelli. “Ora Stefano è tra le braccia di Cristo, ci stringiamo intorno alla sua famiglia e agli amici” dice il parroco parlando del “perdono”  che ora riceverà in cielo.

To Top