Cronaca Italia

Stefano Togni morto: incidente per il pilota sulla pista di Vallelunga

Stefano Togni morto: incidente per il pilota sulla pista di Vallelunga

ROMA – Un guasto al motore o un malore, la sua moto sbanda e il pilota finisce in terra nella pista di Vallelunga, a circa 30 chilometri da Roma. Stefano Togni, 31 anni e originario di Savignano, è morto nella notte tra il 20 e il 21 febbraio all’ospedale Policlinico Gemelli di Roma, dove era stato trasferito in gravi condizioni.

Stefano Togni era un pilota conosciuto nel mondo del motociclismo e non è ancora chiara la dinamica dell’incidente in cui ha perso la vita. Scrive il quotidiano Il Messaggero nella sua sezione motori:

“Potrebbe trattarsi di un guasto al motore o della sua esplosione; di uno sbandamento e una caduta al fine di evitare un altro pilota in pista, oppure di un malore: starà alla autorità giudiziaria stabilire cosa è realmente accaduto.

Subito soccorso e trasporto con l’elisoccorso al Policlinico Gemelli di Roma, con diverse fratture e una emorragia interna, il cuore di Togni ha cessato di battere poco prima di mezzanotte. L’ultimo successo conseguito dal pilota era stato nel 2016, quanto aveva vinto il trofeo nazionale amatoriale « Moto estate». Stefano Togni aveva iniziato con le minimoto a 14 anni. Nel 2007 aveva vinto il Campionato Italiano minimoto categoria Open C, cinque campionati regionali, gli assoluti d’Italia. Nel 2008 il passaggio nelle moto 600 Super Sport, ma due incidenti al Mugello e a Misano Adriatico con diverse fratture lo avevano costretto a stare lontano dalle piste fino al ritorno, nei dilettanti, nel 2009”.

To Top