Cronaca Italia

Strisce pedonali verde Lega: non sono a norma. Geometra condannato

Strisce pedonali verde Lega: non sono a norma. Geometra condannato

Strisce pedonali verde Lega: non sono a norma. Geometra condannato

PADOVA – Tra il 2008 e il 2012 fece dipingere le strisce pedonali della città col colore verde Lega. Ora Giuseppe Stefano Baggio, ex responsabile dell’area tecnica del comune padovano di San Martino di Lupari, è stato condannato dalla Corte dei Conti a risarcire il comune per danno erariale, quantificato in 1.155 euro, più 593 euro di spese processuali.

All’epoca l’amministrazione comunale guidata da Gerry Boratto, al tempo in forza alla Lega Nord, oggi della compagine di Flavio Tosi, aveva deciso di deviare dalla colorazione standard, facenco colorare di verde l’asfalto tra le linee bianche dei passaggi pedonali. Verde come il colore del partito di riferimento dell’allora maggioranza cittadina. A sette anni di distanza i magistrati contabili hanno condannato il geometra che mise in atto la modifica ma non il sindaco.

Secondo i magistrati spettava all’area tecnica del Comune dover vigilare e segnalare che la modifica non si poteva attuare. A nulla è valsa la difesa dell’ex sindaco, che sosteneva che il verde serviva a far risaltare il bianco, aumentando così la visibilità degli attraversamenti pedonali e quindi la sicurezza. La legge parla chiaro: quelle strisce non sono a norma. E i soldi spesi per realizzarle sono uno sperpero.

 

To Top