Blitz quotidiano
powered by aruba

Taranto istruttrice Tiziana Lenoci salva disabile in piscina

TARANTO – Istruttrice della piscina comunale salva un disabile che ha un malore mentre è in vasca. Tiziana Lenoci, questo il nome dell’istruttrice della piscina Mediterraneo Village di Taranto, quando ha visto che il disabile con gravi problemi di mobilità non si sentiva bene non ha esitato un istante: si è tuffata in acqua con tutti i vestiti, ha trascinato il disabile fuori dalla piscina e gli ha praticato un massaggio cardiaco. All’interno della struttura, peraltro, vengono effettuati periodicamente corsi di primo soccorso.

Il disabile, pur galleggiando con il salvagente in dotazione, aveva il volto riverso in acqua e non si muoveva; la prontezza di riflessi dell’istruttrice gli ha salvato la vita. Nel frattempo gli altri istruttori avevano provveduto ad approntare il defibrillatore in dotazione al “Mediterraneo Village” e a chiamare gli operatori del 118, ma il disabile ha ripreso conoscenza e non c’è stato bisogno di utilizzare il macchinario.

La storia di quanto accaduto è stata raccontata dal quotidiano online locale Taranto Sette: 

Si sono vissuti momenti di tensione questa mattina nella piscina comunale di via Bruno.
Un disabile con gravi problemi di mobilità, infatti, ha subìto un malore mentre effettuava la consueta attività di nuoto. Tiziana Lenoci, una delle istruttrici qualificate del Mediterraneo Village, nella circostanza assistente bagnanti, ha notato subito che l’uomo, pur galleggiando in acqua con il salvagente in dotazione, aveva il volto riverso in acqua e non si muoveva.
L’allenatrice, resasi conto della situazione d’emergenza, non ci ha pensato su e si è tuffata in acqua completamente vestita, trascinando il disabile fuori dall’acqua e praticandogli subito il massaggio cardiaco effettuati secondo i dettami dei corsi di Primo Soccorso effettuati all’interno della struttura.

Nel frattempo gli altri istruttori avevano provveduto ad approntare il defibrillatore, fondamentale presidio di salute in dotazione del Mediterraneo Village e a chiamare gli operatori del 118. Ma non c’è stato bisogno di utilizzare il macchinario.Dopo il massaggio cardiaco l’uomo è prontamente rinvenuto ed è stato affidato alle cure dei sanitari.


PER SAPERNE DI PIU'