Cronaca Italia

Taranto, rumeno tenta di violentare una giovane mamma con il figlio neonato in braccio

Taranto, tenta di violentare una giovane mamma con il figlio neonato in braccio

Taranto, tenta di violentare una giovane mamma con il figlio neonato in braccio

TARANTO – Tenta di violentare una giovane connazionale che rientra a casa con il figlioletto neonato in braccio, ma viene fermato grazie all’intervento della madre di lei, che lo blocca e chiama la polizia. L’uomo, un cittadino rumeno di 39 anni con precedenti penali, è stato così arrestato con l’accusa di tentata violenza s******e, resistenza a pubblico ufficiale ed evasione dagli arresti domiciliari, riferisce il Messaggero.

E’ accaduto a Taranto. Provvidenziale è stato l’intervento della madre della ragazza che, di ritorno dal lavoro, percorreva la stessa strada della figlia.

Appena ha visto quel che stava accadendo è intervenuta, facendo desistere l’uomo, che è stato poi arrestato dalla polizia. Gli agenti hanno recuperato il cellulare dell’aggressore, perso durante la colluttazione con la vittima, e grazie a questo sono riusciti a risalire alla sua identità e al suo domicilio.

San raffaele

Dagli accertamenti l’uomo è risultato sottoposto agli arresti domiciliari, ma in casa non c’era. Poco dopo è stato rintracciato in una via vicina, ubriaco. Quando ha visto arrivare gli agenti verso di lui, l’uomo si è  scagliato con violenza contro di loro, cercando di colpirli con pugni e calci ma, dopo non poche difficoltà, è stato bloccato e arrestato.

To Top