Blitz quotidiano
powered by aruba

Tarvisio, schiacciato dalla pala meccanica operaio precipita e muore

TARVISIO (UDINE) – Drammatico incidente sul lavoro a Tarvisio, in provincia di Udine. Giovedì 16 settembre intorno alle 16, riferisce Paola Treppo sul Gazzettino, un operaio di 61 anni residente a Portis di Venzone è morto travolto dalla pala meccanica gommata che stava guidando sulla pista forestale del monte Lussari, dove stava lavorando per cementare una parte della pista.

L’uomo, operaio della ditta Ravanelli di Venzone, ha perso il controllo del mezzo, ed è uscito dalla pista per poi precipitare lungo un pendio per diverse decine di metri. Nel volo la pala meccaniaca si è ribaltata più volte lungo il pendio e per l’uomo non c’è stato scampo: è morto sul colpo per le lesioni.

Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 e i carabinieri, ma per l’operaio non c’era ormai più nulla da fare.

 

MORTI BIANCHE – Nel 2015 si è avuta una flessione degli infortuni sul lavoro, ma un aumento delle vittime. Secondo i dati diffusi dall’Inail (l’Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro), per la prima volta dopo dieci anni c’è stato un aumento dei morti sul lavoro.

Nel complesso le denunce all’Inail di infortunio, dal gennaio al dicembre del 2015, sono state 632.665 con una riduzione del 3,92% rispetto alle 658.514 dello stesso periodo del 2014. Sono invece aumentate le denunce di infortunio mortale, che sono state 1.172, in aumento del 16,15% rispetto alle 1.009 di gennaio-dicembre 2014.


PER SAPERNE DI PIU'