Cronaca Italia

Taxi, domani Roma bloccata da marcia auto bianche

Taxi, domani Roma bloccata da marcia auto bianche

ROMA  – Martedì 21 febbraio la città di Roma sarà bloccata dallo sciopero dei taxi. Una marcia di auto bianche che arriveranno nella Capitale da tutta Italia per protestare contro il decreto Milleproroghe, già approvato al Senato e che proprio martedì sarà discusso alla Camera dei deputati. Dopo cinque giorni di sciopero tra tensioni e disagi, i tassisti si mobilitano e  annunciano guerra al Milleproroghe, reo di contenere un emendamento di deregolamentare il settore. Intanto la guerra dei taxi continua.

Nel primo pomeriggio di martedì 21 è previsto l’incontro tra i sindacati e il ministro Graziano Delrio. I tassisti, provenienti da Milano, Torino, Genova e Napoli solo per fare degli esempi, faranno sentire la loro voce accanto a quella dei colleghi romani. Intanto la protesta continua e si allarga. A Milano un driver Uber è stato aggredito in strada, mentre un autista Ncc per difendersi dai tassisti minacciosi ha estratto una pistola giocattolo.

Lo stop di taxi arriva anche a Torino il 20 febbraio, che da qualche minuto hanno deciso di riprendere la protesta, interrotta giovedì pomeriggio, contro le misure sui servizi di noleggio contenute nel maxiemendamento al decreto Milleproroghe. Il blocco spontaneo delle auto bianche riguarda tutta la Città metropolitana, aeroporto compreso, e proseguirà fino all’incontro di domani col ministro Delrio, al quale sarà presente una delegazione torinese.

To Top