Cronaca Italia

Tè ritirato dal mercato: contiene tracce di cocaina

Tè ritirato dal mercato: contiene tracce di cocaina

Tè ritirato dal mercato: contiene tracce di cocaina

ROMA – Tè a base di…cocaina. L’elenco italiano del sistema di allerta inviato dal Ministero della Salute italiano, comprende una segnalazione di allarme per questo tipo di bevanda. Nello specifico è stato disposto il ritiro dal mercato da tutti i Paesi dell’Unione Europea, dell’infuso di foglie di cocaina, contenente il principio attivo di questa droga, ma venduto come bevanda energetica.

L’allerta di Rasff, il Sistema rapido di allerta europeo, è stata lanciata il 21 dicembre. La scoperta è stata fatta dopo che il pubblico ministero della Procura di Genova, il dottor Stefano Puppo, ha aperto una inchiesta per “commercio di sostanze alimentari nocive” dopo la segnalazione da parte del medico del lavoro dell’azienda di trasporto pubblico Amt, che aveva riscontrato tracce del principio attivo della cocaina su un autista di bus genovese, durante i controlli di routine sui dipendenti dell’azienda.

Il conducente aveva spiegato di non aver mai assunto droga, ma di avere bevuto il giorno prima l’infuso di “Matè de coca”. Il dipendente era stato trasferito ad altro incarico, in attesa dello svolgimento delle indagini.

To Top