Blitz quotidiano
powered by aruba

Telefona alla fidanzatina: “La faccio finita”. 17enne trovato impiccato

VENEZIA – Lunedì sera l’ultima telefonata alla fidanzatina: “La faccio finita”. Martedì mattina il tragico ritrovamento: così si è tolto la vita un giovane di 17 anni a Murano, l’isola del vetro della laguna di Venezia. Non è bastata la corsa disperata per fermarlo. Il giovane ha spento il telefono e ha raggiunto un’area verde dell’isola in cui sapeva che sarebbe stato difficile rintracciarlo e si è impiccato ad un albero. Tra pochi giorni avrebbe compiuto 18 anni.

I Carabinieri lo hanno cercato per tutta la notte ma lo hanno trovato solo il mattino seguente, quando ormai era troppo tardi. Secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori, la vittima stava vivendo un periodo particolarmente difficile ed era in cura per questo.

Il giovane viveva una relazione a distanza con la fidanzata, che abita in Lombardia, l’ultima ad averlo sentito lunedì sera con una videochiamata. Il loro rapporto stava andando verso la chiusura per questioni legate anche alla gelosia e il ragazzo, durante la chiamata, ha manifestato l’intenzione di uccidersi. La giovane, preoccupata, ha lanciato l’allarme, facendo scattare immediatamente le ricerche che, però, non hanno avuto esito fino a martedì mattina, quando il corpo del 18enne è stato trovato a Sacca San Mattia.