Blitz quotidiano
powered by aruba

Tenta di dare fuoco alla moglie ma si ustiona: gravissimo in ospedale

MILANO – Tenta di dare fuoco alla moglie ma finisce in ospedale con ustioni su tutto il corpo. L’aggressore, un uomo di 42 anni, è ricoverato in condizioni gravissime per ustioni riportate mentre tentava di dar fuoco alla moglie (da cui si sta separando) all’interno del loro appartamento in via Molino Vecchio a Gorgonzola (Milano).

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, attorno alle 18:40 di venerdì 30 settembre i due coniugi, entrambi albanesi, hanno iniziato a discutere sulla imminente decisione del tribunale in relazione alla loro separazione. L’uomo ha versato in alcune stanze la benzina contenuta in una tanica e ha tentato di cospargere anche la moglie, una donna di 41 anni titolare di una piccola impresa di pulizie.

Nel farlo, però, ha intriso i propri abiti di liquido infiammabile e, nonostante i tentativi della donna di convincerlo a fermarsi, ha dato fuoco con un accendino. La moglie è riuscita a salvarsi lanciandosi dal balcone del primo piano, il marito è stato avvolto dalle fiamme e dopo pochi secondi si è lanciato anch’egli dallo stesso punto.

I due hanno tre figli di 14, 22 e 23 anni, ma in quel momento non erano in casa. Un passante ha assistito alla scena e ha dato l’allarme prestando i primi soccorsi. L’uomo è stato trasportato d’urgenza al Niguarda con ustioni di terzo grado su buona parte del corpo, le sue condizioni sono definite disperate. E’ comunque piantonato dai carabinieri che gli contestano l’accusa di tentato omicidio.