Cronaca Italia

Tenta di strangolare la moglie e si toglie la vita: tragedia a Pegognaga

Tenta di strangolare la moglie e si toglie la vita: tragedia a Pegognaga

Tenta di strangolare la moglie e si toglie la vita: tragedia a Pegognaga

MANTOVA – Ha tentato di strangolare la moglie al culmine di un litigio, ma quando la donna è riuscita a liberarsi e chiamare i carabinieri, lui si è tolto la vita impiccandosi alla ringhiera della scala della loro casa. Questa la terribile tragedia che arriva da Pegognaga, in provincia di Mantova, nel pomeriggio del 9 gennaio. La coppia litigava da temo e i litigi tra i due erano all’ordine del giorno, tanto che avevano deciso di separarsi, ma in questa ultima discussione l’uomo ha perso la testa.

L’uomo, un muratore in pensione di 60 anni, ha atteso che la moglie, coetanea, rientrasse dal lavoro. I due hanno cominciato a litigare e il marito, che non accettava la fine del matrimonio, si è scagliato contro la consorte tentando di strangolarla. La donna si è divincolata ed è riuscita a scappare.

Quando il muratore ha visto che stava telefonando, immaginando ai carabinieri, non ha retto al senso di colpa e si è suicidato. I militari sono stati allertati e al loro arrivo nella villetta di Pegognaga hanno trovato la donna in stato di shock e il pensionato ormai privo di vita. La moglie è stata così soccorsa e portata in ospedale, dove è stata medicata per le ecchimosi riportate sul collo.

San raffaele
To Top