Blitz quotidiano
powered by aruba

Teramo, allarme bomba per zaino sospetto ai giardini: zona sgomberata

TERAMO – Allarme bomba (falso, per fortuna) a Teramo: nella tarda mattinata di martedì 2 agosto gli artificieri sono stati chiamati ai giardini Gambacorta, in viale Mazzini. Tutta la zona è stata chiusa al traffico e transennata dalla polizia e dai vigili urbani, il vicino bar Baccanale è stato sgomberato e il pacco sospetto, lasciato su una panchina dei Tigli, è stato fatto brillare. Ma dentro non c’era nulla di pericoloso: solo abiti e una sciarpa del Milan, come riferisce il quotidiano online Emmelle, che ricorda che non si tratta del primo allarme bomba, sempre falso, nella città abruzzese.

 L’ultimo in ordine di tempo era stato quello dinanzi alla filiale Unicredit di piazza Martiri, stamattina tocca ai giardini Gambacorta, in viale Mazzini. Area transennata da polizia di Stato e vigili urbani, tra le vie Delfico e D’Annunzio, da un lato, e fino a via Riccitelli dall’altra, per la presenza di uno zaino sospetto lasciato su una panchina dei Tigli. Le forze dell’ordine dopo la segnalazione hanno chiuso l’accesso al traffico, fatto allontanare anche i clienti del bar Baccanale ed evacuato i giardini. Gli artificieri della Polizia di Stato, giunti da Pescara, non ci hanno pensato sopra due volte; appena arrivati, alle 12.15, hanno piazzato le cariche e lo hanno fatto brillare, con un botto che è stato udito chiaramente anche in centro storico. Dentro, indumenti e una sciarpa del Milan…


PER SAPERNE DI PIU'