Blitz quotidiano
powered by aruba

Terradura. Esce in giardino e trova…serpente boa: “Scappato da collezionista”

PADOVA – Immaginate di uscire in giardino a Terradura, nella provincia di Padova, e di ritrovarvi davanti un serpente Boa Constrictor. Questo l’incontro ravvicinato tra l’animale e una donna che la sera del 1° luglio era uscita nel suo giardino e ha dato l’allarme. Il serpente è stato poi catturato dal veterinario Fernando Zanin, che ha spiegato che l’esemplare ha circa 1 anno ed è ben tenuto, motivo per cui è probabilmente scappato dalla teca di un collezionista.

Il Mattino di Padova scrive che la donna, nel ritrovarsi davanti il serpente boa, è rimasta paralizzata dalla paura, per poi dare l’allarme. L’animale è stato catturato dal veterinario Zanin:

“Immediato l’intervento del professionista, che ha catturato il serpente. “Si tratta di un giovane Boa Constrictor ” ha spiegato. “É giovane, avrà circa un anno ed è molto bello e ben tenuto. Appartiene ad una varietà molto particolare, dal caratteristico colore chiaro ‘pastel’, che lo rende inadatto a vivere in natura. Credo possa essere scappato ad un intenditore di questi rettili. Lungo quasi un metro, a questa età è innocuo: da grande potrà arrivare invece ad una lunghezza di quattro metri e ad un peso di 30 chilogrammi”.

Appartenente alla famiglia dei Boidi, il serpente trovato nel giardino di Terradura è originario del Sudamerica ed è molto temuto perché in grado di uccidere anche grandi prede: lo fa avvolgendole tra le sue spire e poi le soffoca. Il boa salvato dal marciapiede è ora ospitato nello studio veterinario di Zanin, in attesa che il proprietario lo recuperi o, se questo non dovesse verificarsi, che qualche vero appassionato lo adotti”.


PER SAPERNE DI PIU'