Cronaca Italia

Terremoto 30 ottobre più forte da mezzo secolo. Più di L’Aquila e Friuli

Terremoto 30 ottobre più forte da mezzo secolo. Più di L'Aquila e Friuli

Terremoto 30 ottobre più forte da mezzo secolo. Più di L’Aquila e Friuli (foto Ansa)

ROMA – Il terremoto di domenica 30 ottobre 2016 di magnitudo 6.5 con epicentro vicino a Norcia, in Umbria, è il più violento degli ultimi decenni in Italia. Più forte da mezzo secolo a questa parte, più di quello in Friuli e più di quello dell’Aquila. Quello del Friuli del 1976 fu di magnitudo 6.4 della scala Richter. La scossa principale dell’Aquila del 2009 fu del 5.8, quello di Umbria e Marche del 1997 del 6.1. Anche quello del Belice, del 1968, fu del 6.1. Solo in Irpinia, nel 1980, la magnitudo fu del 6.5 della scala Richter, pari a quella odierna, e causò 280.000 sfollati, 8.848 feriti e 2.914 morti.

Per fortuna il terremoto odierno sembra non aver fatto vittime, come ha spiegato anche il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio: “Qualche decina di feriti, di lieve entità, tranne una persona che viene segnalata di qualche gravità. Ma diamo al tempo alle strutture sanitarie di controllare”.

San raffaele

E anche oggi nuovi crolli a L’Aquila a sette anni dal sisma del 6 aprile 2009 dopo la forte scossa di oggi nel centro Italia, tra via delle Buone Novelle e via XX settembre in un edificio puntellato ma ancora inagibile che un tempo ospitava la Banca del Fucino, appartamenti e uffici. Sul posto i vigili urbani che regolano il traffico e hanno richiesto l’intervento di vigili del fuoco e protezione civile per chiudere il traffico. Calcinacci segnalati all’Ospedale aquilano San Salvatore ma verifiche lo considerano sicuro.

To Top