Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto, 4 scosse da Cesena a Eolie: più forte del 3,1

ROMA – Quattro scosse di terremoto sono state registrate nella notte tra 4 e 5 aprile in Italia, dalla provincia di Forlì Cesena alle isole Eolie, passando da Napoli e da Campobasso. La prima e più forte scossa è stata quella con epicentro a Forlì Cesena registrata dalla rete sismica dell‘Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Ingv, alle 22,46 del 4 aprile con magnitudo 3.1. L’ultima scossa invece è stata avvertita a Campobasso, con magnitudo 2.1, intorno alle 6 del mattino del 5 aprile.

La prima scossa della serata è stata registrata dall’Ingv alle 22.46 del 4 aprile con ipocentro a 37 chilometri di profondità, magnitudo del 3,1 ed epicentro tra Cesena, Forlimpopoli e Bertinoro.

 

 

Alle 22,49 un terremoto è stato registrato nella provincia di Napoli con ipocentro a 2 chilometri di profondità, magnitudo 2.2 ed epicentro tra Massa di Somma, San Sebastiano al Vesuvio, Ottaviano, Somma Vesuviana, Sant’Anastasia, Pollena Trocchia, Trecase, Boscotrecase, Portici, Terzigno, Torre del Greco, Boscoreale, Ercolano, San Giuseppe Vesuviano, Cercola, Torre Annunziata, San Giorgio a Cremano, Volla, San Gennaro Vesuviano, Pomigliano d’Arco, Poggiomarino e Pompei.

Un altro sisma è stato poi registrato alle 6.03 del mattino del 5 aprile al largo delle isole Eolie, con magnitudo 2,9, ipocentro a 253 chilometri di profondità ed epicentro in mare. L’ultima scossa delle quattro è stata avvertita alle 6.14 del mattino nella provincia di Campobasso con ipocentro a 14 chilometri di profondità ed epicentro tra Ferrazzano, Campobasso, Mirabello Sannitico, Baranello, Vinchiaturo, Busso, Oratino, San Giuliano del Sannio, Cercepiccola, Ripalimosani, Colle d’Anchise, Gildone, Casalciprano e Campodipietra.

Immagine 1 di 4
  • Terremoti, 4 scosse da Cesena a Eolie: più forte del 3,1Campobasso
  • Napoli
  • Isole Eolie
  • Forlì Cesena
Immagine 1 di 4