Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto Amatrice: la casa che si regge grazie a una cassaforte VIDEO

AMATRICE – Ciò che resta di una delle case affacciate sul corso principale di Amatrice si appoggia interamente su una piccola cassaforte che regge il piano superiore. Alla base di una colonna di mattoni rimasta in piedi si trova proprio il piccolo oggetto metallico. Vista l’estrema precarietà dello stabile, i vigili del fuoco stanno valutando in queste ore la possibilità di demolirla definitivamente.

“Amatrice è da radere al suolo completamente”. Sergio Pirozzi, sindaco della città, conferma che non c’è più nessun edificio nel centro storico che sia possibile restaurare e salvare. A parte la chiesa romanica di S.Francesco, tutto il resto non c’è più. “Ma come ho già detto ieri – ha ammesso Pirozzi – vorremmo ricostruirlo nello stesso posto, magari con la stessa forma e con la stessa estetica”.

“Stiamo individuando le aree idonee per i servizi scolastici e le aree, i piccoli borghi per realizzare casette di legno modello trentino, modello Svizzera” per la popolazione colpita dal sisma ha quindi detto il sindaco di Amatrice. “Non voglio, ed è un’idea condivisa,quartieri-ghetto – ha aggiunto – ogni comunità dovrà restare dove ha vissuto. Vogliamo per il centro storico un modello di ricostruzione tipo Valnerina, tipo Friuli. Le strade devono ritornare dov’erano”.

Il video riportato da Repubblica.