Cronaca Italia

Terremoto Centro Italia: a Rieti scuole chiuse fino al 21 gennaio

Terremoto Centro Italia: a Rieti scuole chiuse fino al 21 gennaio

Terremoto Centro Italia: a Rieti scuole chiuse fino al 21 gennaio

RIETI – Il sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, in seguito alle forti scosse di terremoto di mercoledì mattina, ha emesso un’ordinanza di chiusura delle scuole fino al 21 gennaio compreso. “Al momento non risultano danni alle strutture. Ma in via precauzionale, è stata emanata una apposita ordinanza di sospensione delle attività didattiche – si legge nella nota del Comune di Rieti – per accertare l’assenza di eventuali danni o lesioni presso gli edifici scolastici”.

In Umbria invece scuole chiuse domani giovedì 19 gennaio, di ogni ordine e grado resteranno chiuse: è l’indicazione che arriva dalla presidente della Regione, Catiuscia Marini, dopo la riunione al centro della Protezione civile a Foligno. Dopo la chiusura di domani, saranno i sindaci a decidere di volta in volta per le scuole del loro comune, anche in base ai tempi necessari per compiere verifiche sugli edifici scolastici.

Il sindaco di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) Pasqualino Piunti ha firmato un’ordinanza che dispone con effetto immediato, a scopo precauzionale, la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per dar modo ai tecnici di fare le verifiche sulla stabilità degli edifici. Il personale era già uscito per i primi sopralluoghi dopo la prima forte scossa. Il provvedimento è valido per oggi e vale anche per i centri diurni socio-ricreativi. Comunque – spiega Piunti all’ANSA – i primi risultati non hanno evidenziato danni. Scuole dell’infanzia, primarie e media evacuate anche a Fermo (gli istituti superiori erano chiusi per neve) a Fermo, dove sono state avviati controlli e sopralluoghi da parte dei tecnici comunali. Il servizio scuolabus si svolgerà regolarmente. Il sindaco Paolo Calcinaro ha raccomandato alla popolazione “calma e responsabilità, come sempre. Non sembrano esserci danni ma già i tecnici sono i giro per dovuti controlli”.

Scuole e asili nido chiusi anche a Sirolo (Ancona). Evacuazione temporanea di alcune scuole oggi ad Ancona: secondo la propria autonomia decisionale in ambito scolastico, i dirigenti dei vari istituti o plessi, hanno deciso se avvertire i genitori o far rientrare gli studenti nelle proprie aule. Restano aperte tutte le strutture pubbliche ed anche gli asili nido. I pasti non utilizzati nelle scuole del capoluogo marchigiano sono stati destinati alla mensa di Padre Guido.

To Top