Cronaca Italia

Terremoto Centro Italia, nuove scosse: stesso sistema di faglie del 24 agosto

Terremoto Centro Italia, nuove scosse: stesso sistema di faglie del 24 agosto

Terremoto Centro Italia, nuove scosse: stesso sistema di faglie del 24 agosto (Amatrice devastata dopo il 24 agosto, foto Ansa)

ROMA – Il terremoto registrato nella provincia dell’Aquila questa mattina, 18 gennaio, è stato generato dallo stesso sistema di faglie che si è attivato il 24 agosto, giorno del terribile sisma che ha devastato il Centro Italia. E’ quanto emerge dalle prime analisi degli esperti al lavoro nella sala sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica Vulcanologia (Ingv). “E’ lo stesso sistema di faglie attivato il 24 agosto, ma a generare il terremoto di oggi è un segmento diverso”, ha detto all’ANSA la sismologa Paola Montone, dell’Ingv.

La prima scossa, di magnitudo 5.3 della scala Richter, è stata avvertita alle 10:25 di mercoledì mattina, con epicentro nella zona di Montereale, fra L’Aquila e Rieti, tra i Comuni di Capitignano, Campotosto, Amatrice e Cagnano Amiterno. Alle 11:14 c’è stata una seconda scossa, di magnitudo 5.4, sempre nella provincia dell’Aquila, e alle 11:26 una terza scossa di magnitudo 5.3.

Per precauzione sono state evacuate molte scuole nelle Marche, in Abruzzo e in Umbria. A Roma, dove le scosse sono state avvertite in molte zone, per precauzione sono state evacuate diverse stazioni della metropolitana, alcune scuole e uffici della zona sud della capitale.

“Le scosse non sono mai terminate dal 24 agosto, abbiamo superato le 45mila. Le persone che vivono su quei territori lo vivono quotidianamente”, ha detto il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, a Skytg24. “Abbiamo attivato tutte le strutture, che erano prontamente attive, ha aggiunto, un po’ perché si sta lavorando dal 24 agosto un po’ perché stanno facendo dei punti specifici sulla parte meteo che sta aggravando questa zona”.

To Top