Cronaca Italia

Terremoto centro Italia, salvati due cugini dalle macerie a Castiglione Messer Raimondo

Terremoto centro Italia, salvati due cugini dalle macerie a Castiglione Messer Raimondo

Terremoto centro Italia, salvati due cugini dalle macerie a Castiglione Messer Raimondo

ROMA – All’inizio, quando sono arrivate le prime notizie nel mezzo di una giornata in cui il terremoto è tornato a ferire l’Italia centrale, già in ginocchio per le nevicate eccezionali si questi giorni, si era pensato che fossero una madre con suo figlio. Non era così. Sono una giovane e un ragazzo, molto probabilmente cugini. Ma è comunque la notizia del salvataggio di due persone, estratte vive da sotto le macerie e da una coltre di neve dagli uomini dei vigili del fuoco.

Una di quelle storie che ad agosto e poi ad ottobre nel triangolo tra Amatrice, Accumoli, Norcia, Ussita si sono susseguite per giorni e giorni e che oggi si è ripetuta. I vigili del fuoco li hanno salvati a Castiglione Messer Raimondo in provincia di Teramo. Oggi il sisma è tornato a colpire l’Abruzzo più duramente di quanto non avesse fatto nei mesi scorsi: Castiglione è un piccolo borgo arroccato sulle montagne abruzzesi, 2.300 abitanti. Quando i soccorritori sono arrivati, li hanno individuati ed estratti dalle macerie: i due erano in stato di ipotermia, viste le basse temperature.

Il primo tentativo è stato quello di trasportarli con un elicottero Drago 54 in ospedale. Ma le condizioni meteo rendevano estremamente difficoltoso operare con elisoccorso. Si è quindi deciso di procedere via terra. I due giovani sono stati consegnati al personale del 118 e sono stati trasportati all’ospedale di Atri. Le condizioni più serie sono quelle della ragazza, che avrebbe riportato delle fratture, mentre è migliore la situazione del ragazzo.

To Top