Cronaca Italia

Terremoto Emila-Romagna: i 91 mln di euro resteranno ai partiti senza un decreto immediato

Terremoto Emilia Romagna: senza decreto 91 mln di euro resteranno ai partiti e non ai terremotati

Terremoto Emilia Romagna: senza decreto 91 mln di euro resteranno ai partiti e non ai terremotati

Terremoto Emilia-Romagna. Il testo della legge giunto alla Camera attribuiva al ministero dell’Economia 15 giorni per “accettare e destinare” i soldi della seconda tranche dei rimborsi elettorali alle popolazioni colpite dal sisma. Ecco però il problema. Considerando i termini di legge il provvedimento non può essere approvato in tempo.
In pratica il finanziamento sarà comunque erogato, solo che i 91 milioni di euro anziché essere dirottati verso le zone colpite dal terremoto tornerebbero alla loro destinazione originaria, cioè nelle casse dei partiti.
Ora, la commissione Affari Costituzionali ha chiesto al governo di emanare un decreto che blocchi il finanziamento di somme di denaro ai partiti politici, fino a quando non sarà approvato il disegno di legge di conversione. Speriamo che il Consiglio dei Ministri possa già nella giornata di domani provvedere a risolvere questa svista alquanto madornale.
Cerchiamo di non pensare male, anche se si dice che a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca.

To Top