Cronaca Italia

Terremoto Pescara del Tronto, la piccola Giorgia dimessa dall’ospedale

Terremoto Pescara del Tronto, la piccola Giorgia dimessa dall'ospedale

Terremoto Pescara del Tronto, la piccola Giorgia dimessa dall’ospedale

ASCOLI PICENO – Giorgia, 4 anni, torna dai suoi genitori. Anche se la sorella maggiore, Giulia, di 9 anni, non ci sarà ad accoglierla. E’ morta sotto le macerie della loro casa di Pescara del Tronto (Ascoli Piceno) per salvarla dal terremoto del 24 agosto.

Fino ad oggi Giorgia era ricoverata in ospedale, al Mazzoni di Ascoli Piceno. Resterà ancora qualche giorno ad Ascoli per altre cure in day hospital, così come la madre, anche lei ferita. Giorgia deve la vita alla sorellina, che durante la scossa delle 3:36 l’ha protetta con il corpo, trovando purtroppo la morte sotto le pietre che cadevano.

Le due sorelle sono rimaste per molte ore abbracciate sotto le macerie: e Giorgia è stata estratta dopo 16 ore dai vigili del fuoco e da Leo, un labrador della Polizia di Stato di Pesaro. Il salvataggio aveva commosso il mondo. Nei primi giorni in ospedale Giorgia non riusciva a parlare per lo choc, poi pian piano, assistita dagli psicologi, ha ripreso a rispondere alle domande.

San raffaele

In occasione dei funerali solenni delle vittime, che si sono svolti il 27 agosto, giorno del compleanno della bambina, in una palestra di Ascoli, Giorgia ha ricevuto la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che le ha regalato una bambola. 

La sua sorellina è una delle due bambine rimaste sepolte a Pescara del Tronto sotto i resti del borgo ormai devastato. Insieme a lei la piccola Marisol, 18 mesi appena.

To Top