Cronaca Italia

Terremoto, scossa magnitudo 3.6 ad Arquata del Tronto

Terremoto Amatrice, scossa di magnitudo 2,8ROMA – Una scossa di magnitudo 3.6 è stata registrata alle 2:21 dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia al confine tra Marche e Umbria.  I comuni più vicini all’epicentro sono quelli di Arquata del Tronto e Montegallo, in provincia di Ascoli Piceno.

La scossa è stata registrata pochi giorni dopo l’impegno preso, da McDonald’s, di ricostruire le aree sportive e ricreative di Arquata del Tronto. L’azienda ha donato un euro per ogni porzione di olive all’ascolana acquistate nei propri ristoranti a favore della ricostruzione post stima di Arquata. Il successo del progetto ha superato le aspettative: sono stati raccolti infatti 470.000 euro, che verranno utilizzati per la realizzazione di un nuovo campo sportivo polifunzionale dotato di un poliambulatorio e di aree verdi attrezzate nella frazione di Borgo, e per la riqualificazione di un campo di calcio e di un parco pubblico nella frazione di Faete.

Le strutture saranno costruite, curate e gestite dal Comune di Arquata del Tronto e saranno a disposizione di tutti i cittadini, che potranno così contare su nuovi importanti luoghi di aggregazione. “L’iniziativa è nata dalla volontà di far sentire la nostra vicinanza al territorio e alle famiglie coinvolte nel sisma, per sostenerle nel loro rientro alla normalità anche grazie agli spazi e alle strutture che l’amministrazione comunale potrà creare con questi fondi” ha commentato Dario Baroni, Chief Marketing Officer di McDonald’s Italia. “Grazie alla somma devoluta dall’azienda – ha rimarcato il sindaco Aleandro Petrucci – possiamo accelerare la ricostruzione del nostro territorio partendo da un aspetto non secondario come i luoghi destinati alle famiglie e ai bambini”.

To Top