Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto, scossa magnitudo 4 tra Macerata e Norcia

ROMA – Una scossa di terremoto di magnitudo 4 è stata registrata alle 02:33 tra Marche, Umbria e Lazio.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 11 km di profondità ed epicentro 4 km da Castelsantangelo sul Nera (Macerata), 9 da Norcia (Perugia) e 20 da Accumoli (Rieti). Non si hanno al momento segnalazioni di nuovi crolli.

Dopo la forte scossa del 30 ottobre, da questa mattina, lunedì 14 novembre, riprendono le lezioni per molti studenti della città di San Benedetto e di altri centri della Valnerina. A Norcia da giorni insegnanti, assistenti e militari dell’Esercito sono impegnati per sistemare banchi, cattedre e verificare che tutti gli impianti siano funzionanti.

Non tutti gli studenti però si ritroveranno insieme nelle classi, scrive il Corriere della Sera.

Circa 200 hanno infatti trovato, provvisoriamente, sistemazione in altre scuole dell’Umbria. Gli insegnanti che torneranno in cattedra sono, invece, sempre gli stessi e saranno 150. Si tornerà sui banchi in particolare nella scuola di secondo grado a Cascia, mentre per quanto riguarda Monteleone di Spoleto e Preci l’attività ripartirà il 21 novembre. Chi a Norcia è ancora costretto a pazientare prima di tornare in aula sono i bambini dell’infanzia (0-6 anni), la loro nuova sede ancora non è pronta.