Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto Vesuvio, scossa del 2.1 con epicentro nel vulcano

NAPOLI – Una scossa di terremoto è stata registrata alle 10.25 dell’11 marzo alle pendici del Vesuvio dalla rete sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Ingv. La scossa ha avuto epicentro nel vulcano Vesuvio ed è stata solo lievemente avvertita alle porte di Torre del Greco, in provincia di Napoli. Nonostante la scossa sia arrivata dal vulcano, per gli esperti non ci sono motivi di allarmismi e si tratta di un evento molto comune.

Il terremoto ha avuto magnitudo 2,1 ed ipocentro a circa 1,1 chilometri di profondità. L’epicentro invece è stato localizzato all’interno del vulcano Vesuvio e nel raggio di 10 chilometri dai comuni di Trecase, Boscotrecase, Torre del Greco, San Sebastiano al Vesuvio, Massa di Somma, Portici, Boscoreale, Torre Annunziata, Ercolano, Pollena Trocchia, Sant’Anastasia, Ottaviano, Terzigno, Somma Vesuviana, San Giorgio a Cremano, Cercola, San Giuseppe Vesuviano, Pompei, Volla e Poggiomarino, in provincia di Napoli.

Il fatto che il sisma abbia avuto epicentro proprio nel vulcano non deve spaventare i residenti, poiché si tratta di un evento molto comune. Il 10 marzo 2015 infatti uno sciame sismico di 30 scosse in appena un’ora aveva fatto temere il peggio sul possibile risveglio del Vesuvio.