Cronaca Italia

Tetano, la mamma del bimbo ricoverato: “Non pensavo il vaccino fosse indispensabile”

Tetano, la mamma del bimbo ricoverato: "Non pensavo il vaccino fosse indispensabile"

Tetano, la mamma del bimbo ricoverato: “Non pensavo il vaccino fosse indispensabile”

ROMA – Tetano, la mamma del bimbo ricoverato: “Non pensavo il vaccino fosse indispensabile”. “Non ero convinta che il vaccino fosse così indispensabile”. Così la mamma del bimbo di 10 anni ricoverato per tetano ad Oristano spiega in una video intervista pubblicata sul sito dell’Unione Sarda perché non ha vaccinato il figlio.

“Ho valutato i pro e i contro e so che se da una parte correvo un rischio, da un’altra ne correvo tanti altri – ha aggiunto la mamma del bambino, in vacanza in Sardegna con la famiglia e che dice di non aver fatto alcun vaccino al figlio -. Ho cercato di fare la cosa migliore per lui, pensando di fare il meglio per il suo bene. Questa è stata proprio una cosa imprevista. Non è che succede proprio così spesso”.

Per il momento la mamma del bambino ha deciso di far fare l’antitetanica al figlio, “per gli altri vaccini vedremo, valuteremo”. Il bambino, che si trova in ospedale da sabato scorso, non corre pericolo di vita e le sue condizioni sono in progressivo miglioramento.

All’origine dell’infezione, la prima riscontrata tra i bambini negli ultimi 30 anni, era stata una caduta dalla bicicletta, che aveva causato al bambino una ferita da taglio sulla fronte, inizialmente curata in un ospedale della penisola, dove, secondo quanto riferito dagli operatori sanitari, era stata proposta ai genitori in via cautelativa la terapia con immunoglobulina antitetanica, come da prassi. Proposta che era stata rifiutata.

To Top