Blitz quotidiano
powered by aruba

Torino. Bimba soffoca per un grissino: salvata dagli agenti

TORINO – Una bimba di appena un anno e mezzo ha rischiato di morire a causa di un pezzo di grissino che la stava soffocando. L’episodio è avvenuto la mattina dei martedì 4 ottobre in corso Orbassano a Torino, dove la bimba si trovava con i genitori. La piccola non riusciva a respirare e i genitori spaventati hanno iniziato a chiedere aiuto. In loro soccorso è arrivata una pattuglia dei carabinieri e i due agenti hanno contattato il 118 ed eseguito una manovra anti-soffocamento.

Davide Petrizzelli sul sito Torino Today scrive che grazie alla prontezza dei carabinieri, all’arrivo dell’ambulanza la bambina aveva già espulso il grissino incriminato e aveva ripreso a respirare, tanto che non sono state necessarie ulteriori cure. I sanitari hanno comunque portato la piccola all’ospedale Martini di Torino per un controllo in via precauzionale:

“I genitori, con cui la piccola stava passeggiando in strada quando ha mangiato il grissino, erano talmente spaventati da non sapere come comportarsi, ma un appuntato dei carabinieri si è subito messo in contatto telefonicamente con il 118. Seguendo i consigli dei medici, ha eseguito le manovre antisoffocamento fino all’arrivo dell’ambulanza. In quel momento la piccola si era già ripresa e aveva espulso il pezzo di grissino, ma in via precauzionale è stata ugualmente trasportata all’ospedale Martini”.


TAG: ,