Cronaca Italia

Torino, detenuta di 22 anni evade dal carcere e abbandona la figlia neonata

Torino, detenuta di 22 anni evade dal carcere e abbandona la figlia neonata

Torino, detenuta di 22 anni evade dal carcere e abbandona la figlia neonata

TORINO – Una giovane donna di 22 anni, Laura Sulejmanovic, arrestata per omicidio stradale e omissione di soccorso per esser fuggita dopo avere causato un incidente mortale alla guida di un camper, è evasa dal carcere di Torino, dalla sezione Icam (le case per mamme detenute con attenuata sorveglianza) dove era detenuta e dove ha abbandonato la figlia di pochi mesi. Lo rende noto l’Osapp, organizzazione sindacale autonoma di polizia penitenziaria.

“Le leggi volute a favore di certi soggetti sono ben lontane dalla personalità degli stessi”, sostiene il segretario generale dell’Osapp, Leo Beneduci. “Non vorremmo che alla fine sia l’incolpevole personale della polizia penitenziaria, tenuto conto che nelle sezioni Icam si raccomanda la necessità di una scarsa presenza di personale, a pagare per una evasione che ha altre responsabilità”.

L’incidente mortale di cui l’evasa è accusata è avvenuto lo scorso 12 maggio lungo la strada dell’aeroporto, nei pressi del campo nomadi in cui la donna viveva. Secondo la ricostruzione della polizia municipale, la donna avrebbe effettuato all’improvviso una inversione di marcia, schiantandosi contro lo scooter guidato da Oreste Giagnotto, 58 anni, che è morto nonostante i soccorsi.

“Ho avuto paura e sono scappata”, ha detto la donna alla polizia, sul luogo dell’incidente, dove si è presentata mezzora dopo la fuga. A far ritrovare il camper, parcheggiato poco lontano, era stata la stessa donna.

To Top