Cronaca Italia

Torino, Federico Carpinelli muore a 31 anni dopo essere stato dimesso dall’ospedale

Torino, Federico Carpinelli muore a 31 anni dopo essere stato dimesso dall'ospedale

Torino, Federico Carpinelli muore a 31 anni dopo essere stato dimesso dall’ospedale

TORINO – Morto dopo un malore, dopo essere stato dimesso dall’ospedale con una diagnosi di sospetta gastrite. Federico Carpinelli, calciatore e allenatore di 31 anni, sposato e padre di una bimba di un anno, aveva iniziato a sentirsi male una decina di giorni fa, con dolori addominali e vomito. 

La notte tra martedì e mercoledì 2 agosto era andato all’ospedale di Rivoli (Torino), ma era stato dimesso con una diagnosi di sospetta gastrite, spiega Davide Petrizzelli su Torino Today. 

Sollevato per la diagnosi, aveva portato l’auto dal meccanico per i controlli in vista della partenza per le vacanze. Ma poche ore dopo si è sentito nuovamente male in casa. La moglie ha chiamato l’ambulanza, che l’ha trasportato all’ospedale San Luigi di Orbassano, dove è arrivato in condizioni disperate ed è morto poco dopo il ricovero la notte di mercoledì 9 agosto. Ad ucciderlo è stata probabilmente una crisi cardiaca, ma si attendono i risultati dell‘autopsia disposta dalla Procura di Torino.

Di lui racconta Today:

Oltre che calciatore (da sei anni era leader del centrocampo del sodalizio orange), Carpinelli da quattro stagioni era anche anche allenatore delle squadre giovanili (in quella appena conclusa aveva guidato gli esordienti). Nella nuova stagione avrebbe però affiancato Vito Redavid al comando della prima squadra, in prima categoria.

“La scomparsa di Federico – si legge sul profilo Facebook dell’Olympic Collegno – lascia un grande vuoto fra tutti noi che lo abbiamo conosciuto e gli abbiamo voluto bene. Nessuno di noi si dimenticherà di Federico. Ora dobbiamo stare accanto alla sua famiglia in questo terribile momento”.

To Top