Cronaca Italia

Meningite, muore ragazzo di 25 anni: profilassi per la famiglia

Torino, muore ragazzo di 25 anni: sospetta meningite, primi esami negativi

Torino, muore ragazzo di 25 anni: sospetta meningite, primi esami negativi

TORINO – Un giovane di 25 anni è morto nel pomeriggio del 7 gennaio all’ospedale di Molinette, a Torino. Il giovane ha sofferto per giorni di una febbre molto alta, poi la corsa in ospedale dove è morto poche ore dopo il ricovero. I medici hanno da subito sospettato una meningite, ma i primi esami l’avevano esclusa. I familiari del giovane sono stati sottoposti comunque a profilassi per sicurezza,poi con l’autopsia è arrivata la conferma: Vittorio Bonetto è morto di meningite, ma il ceppo non è stato ancora identificato.

Tutto inizia la scorsa settimana quando il giovane, un ragazzo di 25 anni di Valperga, inizia a presentare febbre molto alta per giorni, poi arrivano i sintomi psicomotori e il 7 gennaio viene trasferito in elisoccorso all’ospedale Molinette di Torino. Poche ore dal suo arrivo e il ragazzo muore. I medici hanno subito sospettato una meningite da meningococco e hanno avviato la profilassi per i familiari e per quanti erano entrati in contatto con lui, ma il 9 gennaio le prime analisi sul giovane hanno escluso la meningite. Vittorio De Micheli, epidemiologo della direzione sanitaria della Regione Piemonte, aveva commentato:

“Il caso rimane sospetto, ma anche se dovesse trattarsi di meningite contagiosa, a gennaio non sarebbe un evento inatteso. La Regione, quindi, non ha intenzione di modificare la politica di vaccinazione che resta rivolta ai soggetti più deboli”.

Poi i risultati dell’autopsia hanno fugato ogni sospetto:

“Non è stata ancora identificato il ceppo di meningocco che ha causato la malattia e il decesso – hanno spiegato i medici – ma la diagnosi è certa”.

To Top