Blitz quotidiano
powered by aruba

Torino, disoccupato arrestato: rubò dessert come regalo di compleanno alla figlia

TORINO – Ha rubato un dessert e altro cibo al supermercato e per questo un disoccupato di Torino è stato arrestato lo scorso 18 luglio. L’uomo, che ha tentato di fare la spesa al supermercato senza pagare, ha detto ai carabinieri: “E’ il compleanno di mia figlia, volevo solo portarle qualcosa da mangiare”. I carabinieri non hanno potuto fare altro che arrestarlo per aver rubato parmigiano, scatolette di tonno e un dessert, dato che la denuncia per tentata rapina era ormai scattata, ma il giorno seguente hanno portato un dolce alla bambina per il suo compleanno. Il 20 luglio, il disoccupato è stato condannato a 5 mesi con le attenuanti e scarcerato.

A raccontare la storia di questo padre disperato, che ha cercato di fuggire dal supermercato con del cibo per la figlia ed è stato arrestato per tentata rapina, è il quotidiano Repubblica nell’edizione di Torino:

“Volevo solo portare qualcosa a mia figlia”. Si è giustificato così un disoccupato che, a Torino, il 18 luglio è stato arrestato per avere tentato di fare la spesa senza pagare in un supermercato. L’uomo, oggi, è stato condannato a cinque mesi, con le attenuanti, e scarcerato con l’obbligo di presentazione alle forze dell’ordine. A margine dell’udienza, in tribunale, si è appreso che i carabinieri, vista la situazione e sapendo che ieri cadeva il compleanno della bambina, le hanno portato un dolce.

La refurtiva consisteva in parmigiano, scatolette di tonno e un dessert. Quando il direttore e un’addetta lo hanno fermato, lui si è divincolato: così è scattata anche la tentata rapina.
“Dal verbale – ha detto lo stesso pm di udienza, Sabina Merlatti – si capisce bene che era soltanto spaventato. Non siamo in presenza di una persona violenta”. La giudice Irene Gallesio ha accolto questa lettura della vicenda”.


PER SAPERNE DI PIU'