Blitz quotidiano
powered by aruba

Torino, rapina banca per fare regalo di nozze a figlia

TORINO – Il bottino della rapina in banca, 150 mila euro in contanti, era il regalo di nozze per la figlia. Il padre della sposa, però, non ha partecipato al matrimonio perché, è stato arrestato dai carabinieri a Torino. Il blitz dei militari, poche ore prima del fatidico sì. In manette altre cinque persone, colleghi dell’uomo arrivati apposta dalla provincia di Napoli, dove risiedevano, per la festa nuziale.

La banda è accusata di avere minacciato la direttrice e i clienti della banca rapinata lo scorso 26 agosto, sotto la Mole, e di averli sequestrati e rinchiusi in una stanza prima di fuggire con i soldi. Già pianificata anche un’altra rapina, che i sei volevano compiere dopo la festa.

Federico Genta aggiunge su La Stampa:

Gli arresti sono avvenuti in città, quando il gruppo si è riunito proprio per partecipare al matrimonio della figlia del loro “collega”. Arrestato il padre della sposa, ritenuto responsabile di aver ideato l’assalto e di aver reclutato il personale necessario, autore del regalo alla futura sposa. Il blitz dei carabinieri è scattato cinque ore prima del rito nuziale. Era già stata pianificata un’altra rapina subito dopo la festa di nozze. Per questo la banda è sospettata di aver messo a segno altre razzie negli ultimi mesi.