Cronaca Italia

Totò Riina, la figlia chiede il bonus bebè. Il Comune di Corleone (commissariato) dice no

Lucia Riina

Lucia Riina

PALERMO – Lucia, la figlia più piccola di Totò Riina, ha fatto domanda al Comune di Corleone per ottenere il bonus bebè. Il Comune di Corleone però, sciolto per mafia e retto da tre commissari, ha però risposto di “no”, sottolineando che la domanda della 35enne è stata ritenuta “incompleta”.

Anche il marito Vincenzo Bellomo lo avrebbe fatto ma fuori tempo massimo. Anche l’Inps ha sottolineato che la figlia di Riina non ha diritto all’assegno mensile previsto per i genitori con un reddito minimo. Nessuno crede che la famiglia del capo di Cosa nostra sia nullatenente.

D’altronde nelle ultime intercettazioni in carcere Totò Riina si vanta: “Perché se recupero pure un terzo di quello che ho sono sempre ricco”.

Lucia Riina è l’unica dei figli del capo di Cosa Nostra che continua a vivere a Corleone, dove abita anche la madre Ninetta. L’altra figlia di Riina, Maria Concetta, si è invece trasferita con il marito in Puglia. Il figlio Giovanni sta scontando l’ergastolo e Salvo ha l’obbligo di soggiorno a Padova, da dove promuove il suo libro “Riina family life”.

To Top