Cronaca Italia

Treno Palermo-Agrigento sbaglia strada e ferma invece a Messina

Treno Palermo-Agrigento sbaglia strada e ferma invece a Messina

Treno Palermo-Agrigento sbaglia strada e ferma invece a Messina

ROMA – Treno Palermo-Agrigento sbaglia strada e ferma invece a Messina. La tentazione di mettere la notizia tra le curiosità e i fatti insoliti ci sarebbe, se non fosse che un treno in Sicilia che sbaglia strada come un’auto o una moto qualsiasi, fa più paura che ridere. E’ successo che il treno proveniente da Palermo e diretto ad Agrigento ha sbagliato incrocio e si è ritrovato a fermarsi a Messina. Un incidente di percorso, senza metafore, che le Ferrovie con qualche imbarazzo provano a giustificare.

“RFI precisa che la sicurezza dei viaggiatori non è mai stata messa a repentaglio. L’episodio non è imputabile a un guasto tecnico del convoglio di Trenitalia, bensì a un errato istradamento del treno da parte di RFI, gestore della circolazione ferroviaria. I sistemi tecnologici di RFI hanno immediatamente bloccato la marcia del treno, permettendo così di ripristinare il corretto tracciato. RFI si scusa per il disagio ricordando che il treno, nonostante il perditempo iniziale di trenta minuti, è giunto a Agrigento con 18 minuti di ritardo”.

Tutto bene che finisce bene? In Sicilia, all’alba del terzo millennio, dei 1350 km di ferrovia, solo 180 sono a doppio binario, il resto è a scartamento ridotto. I passeggeri del Palermo-Agrigento sono stati messi sull’avviso da una frenata improvvisa, violenta: poi in pochi minuti tutto si è risolto, ma l’esperienza di un treno che non imbrocca il binario giusto sosterà parecchio tempo tra gli incubi di più di un passeggero.

 

To Top