Cronaca Italia

Treno perde gas argon, sgomberata stazione Monfalcone FOTO

TRIESTE – E’ ripresa, anche se molto a rilento, la circolazione dei treni sulla linea Venezia-Trieste, nel tratto di Monfalcone (Gorizia), sospesa alle 17:10 di oggi 2 luglio a causa della perdita di gas argon liquido da un treno merci in transito nella stazione di Monfalcone.

La circolazione avviene su entrambi i binari della linea anche se la velocità non può superare i 30 kmh. L’ultimo vagone del convoglio 41853 di RTC-Rail Traction Company, dal quale è fuoriuscita una quantità di gas argon al momento imprecisata, è stato messo in sicurezza dai Vigili del fuoco e spostato dai tecnici di Trenitalia su un binario esterno secondario della stazione, proprio per consentire la ripresa della circolazione e, successivamente, il travaso del gas argon in un altro vagone cisterna.

I treni coinvolti dai rallentamenti sono almeno una ventina, con ritardi che hanno raggiunto le due ore. Il Frecciarossa Trieste-Milano ha subito ritardi superiore ai 60 minuti. A causa della perdita di gas argon liquido, che non è infiammabile ma è tossico se viene inalato, la stazione di Monfalcone è stata evacuata ed è rimasta chiusa per oltre due ore. La fuoriuscita di gas non ha causato feriti.

In natura, l’argon è allo stato gassoso e compone quasi l’1% dell’atmosfera terrestre. L’argon ha molte applicazioni nell’industria, a partire dall’uso per l’lluminazione, ma anche in medicina e non danneggia l’ambiente (foto Ansa).

San raffaele

 

To Top